La prima volta...dello STAFF!

  1. Autore: Andrea Melis

    Cari non è stato il mio primo evento, ma i vini e l’evento Firriato mi sono rimasti nel cuore..... mi ha impressionato soprattutto la sig.ra Firriato... che dire!!!!!

  2. Autore: Angelo Lobinu

    E’ un viaggio difficle….ma provo.

     

    L’incontro con il vino si perde ormai nel tempo studentesco quando le ristrette disponibilità mi permettevano solo di  occupare quel ruolo che di solito stà in piedi e dice: posso consigliare qualcosa da bere?

    Quando il FAZI BATTAGLIA...

  3. Autore: Bruno Albani

    La mia ...prima volta fu bellissima, come il fiore fresco dell’adolescenza che sboccia, come la primavera che si fa estate, come dirlo con un fiore ad una donna.

    Ero con Renata ad Ostia da Pasquale alla Capannina.

    Di fronte il mare, compagno immancabile della mia vita, galeotto il...

  4. Autore: Cesare Pizzuto

    La mia prima volta è stata la prima . La prima , la prima di tutto. In quel dicembre del 2000 in cui ancora si discuteva se quello fosse  l'ultimo mese dell’ultimo  anno del secolo vecchio o piuttosto l'ultimo mese del primo anno del secolo nuovo .

     

    "Opera caffè" il luogo della...

  5. Autore: Elisa Andolfi

    Quest'anno festeggio il mio primo decennale al club (tra l'altro senza poter bere!)!

    Di questa occasione datami, devo ringraziare, per primo Stefano.

    Dopo due ore che ci conoscevamo, eravamo già al tavolo di un ristorante, sul lago di Bolsena, discorrendo di Cannaiola di Marta,...

  6. Autore: Flavo Burroni

    Non era il primo vino importante, ma è un vino che fa storia a sé: il Moscato rosa di Franz Haas.
    Ero a Reggio Emilia, per lavoro: una durissima trasferta di sei mesi, con giornate piene, dalle 8:15 alle 21:00.
    Unico momento di gioia la cena … ma a Reggio si mangia benissimo.
    ...

  7. Autore: Gianluca Poscente

    Oggi il Presidente mi ha chiesto di raccontargli la mia prima volta. Il mio primo ricordo di grandi vini. 
    La racconto anche qui, immaginandovi davanti un calice di rosso.
    La prima volta coincide con il club cristal: la prima sera in assoluto, la nascita del club con i vini di...

  8. Autore: Giovanna Bellagamba

    Carissimo Bruno, Barone Ricasoli forever! Per tutto direi...vini, location... "alluvione" inclusa!!!!

  9. Autore: Roberto Caccianini

    Ciao, il mio vino più “importante”, dal punto di vista economico e di qualità, è stato:

    CLOS DES LAMBRAYS GRAN CRU 2001 - Domaine des Lambrays (Pinot Noir de Bourgogne)

    http://www.lambrays.com/vintage_2001_4-94.html

    ...
  10. Autore: Roberto Matola

    Ricordo con molto piacere una cena d'estate con Simonetta, nella 
    spettacolare Villa degli Angeli, messa in palio dal nostro mitico 
    Club. 
    Per il contesto, la location ed un ottimo Sagrantino di Montefalco 
    Rocca dei Fabbri del 2005, direi che sia annoverare tra i miei...

  11. Autore: Simonetta Micarelli

    ... serata  indimenticabile nel panorama  unico  delle  Dolomiti  della Val Pusteria...un  piccolo ristorantino  tipico  con profumi, aromi e  sapori   tirolesi  “ La  Lanterna Verde” .... e  l’atmosfera  e’ diventata ancora  piu’  magica con  il Suo gusto rotondo e ricco, gli aromi di frutta ...

  12. Autore: Stefano Sdringola

    Il mio ricordo della gita "Barone Ricasoli" mi fa sorridere ogni volta.
    Sotto la pioggia bagnati e allegri come Bambini.......

  13. Autore: Stefano Tiburzi

    Il primo Bianco importante:

    Dessimis, Vie di Romans, un Pinot Grigio incredibile, bevuto sulla terrazza della bianca dimora, in uno dei primi pranzi.

     

    Il primo Rosso importante:

    Montiano, Falesco, mio primo evento del club da Pagnanelli. Un connubio che ancora dura e...