The First Lady

Autore: 
Cesare Pizzuto
Commento: 

La mia prima volta è stata la prima . La prima , la prima di tutto. In quel dicembre del 2000 in cui ancora si discuteva se quello fosse  l'ultimo mese dell’ultimo  anno del secolo vecchio o piuttosto l'ultimo mese del primo anno del secolo nuovo .

 

"Opera caffè" il luogo della mia prima che fu la prima . Ricordo che all'inizio  c'era pioggia e buio , incertezza e un po' di noia . Il centro di Roma . Ho imparato solo dopo che tutto questo avrebbe avuto poco a che fare con lo spirito del club . Il nostro club che è sole e mare che è certezza di essere insieme  e assoluta gioia di farlo.

 

Con il cuore che era uno allora,  ma  per condizione . Ora invece è solo, uno,  perche batte quello di tutti noi in modo univoco.  Solo, con il cuore unico, nel mio tavolo mentre al tavolo affianco sedeva una donna che sconoscevo che mi guardava divertita mentre facevo roteare un bicchiere ormai privo di quel Summus che bevemmo. Quella donna sconosciuta, che poi imparai a conoscere, da lei in questi anni  ho imparato il senso immenso che  le  muove dentro, che ti fa sentire a casa qualunque sia la casa qualunque sia  il luogo. Che ti fa sentire fratello anche se non lo sei , dalla quale ho imparato che si può essere grandi anche rimanendo in silenzio e fuori dai riflettori. Perche si e grandi anche cosi. Per lei soprattutto. Alla quale devo un sacco di cose anche se lei non lo sa.

 

Questa fu la prima volta  da quella prima volta ce ne furono mille altre, insieme al mio fratellone ed insieme a quella donna che gli è affianco e che non smetterò mai di ringraziare.

 

Grazie First Lady.

La prima volta